Amérique Latine : résister dans la tourmente…

En 2014, dans plusieurs pays d’Amérique Latine, ont eu lieu des élections nationales (Costa Rica, Salvador, Panama, Colombie, Bolivie, Brésil, Uruguay), ou régionales et locales (Équateur, Pérou). Au Honduras et au Chili, de nouveaux gouvernements ont pris leurs fonctions. On peut maintenant esquisser un premier bilan …. Continue reading

Una strana epidemia

Una strana epidemia colpisce da qualche anno diversi Presidenti progressisti e di sinistra in America Latina. Oltre al Presidente Chavez, dal tumore sono stati colpiti il comandante Fidel Castro, l’ex presidente brasiliano Lula e poi quella attuale, Dilma Roussef. Anche il Presidente costituzionale del Paraguay, Fernando Lugo (poi rimosso da un “golpe parlamentare”) ha dovuto curarsi dal tumore, e si … Continue reading

Nestor Kirchner o della contraddizione argentina

di Marco Consolo Scrivo questa nota mentre sullo schermo televisivo scorrono le immagini della camera ardente per la scomparsa dell’ex-Presidente argentino, Nestor Kirchner. Una fila ininterrotta di  migliaia di persone,  moltissimi giovani, in attesa da  più di 10 ore per rendergli  omaggio. Scorrono le immagini del dolore sincero del popolo, degli umili che hanno riscattato la loro dignità,  insieme al … Continue reading

America Latina: il futuro nell’urna?

Vittorie elettorali della sinistra e controffensiva della destra in America latina di Marco Consolo  (in G&P 157 febbraio/marzo 2010)   Tra il 2009 e il 2011 in tutta l’America latina si celebra il Bicentenario dell’indipendenza dalla corona spagnola. L’epoca della potenza coloniale europea finiva due secoli fa  e nascevano le speranze di emancipazione dei popoli delle colonie. Da allora molte … Continue reading

AMERICA LATINA: sei paesi “sfidano” GEORGE BUSH

Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay con gli associati Cile e Bolivia si riuniscono per dare impulso al mercato comune in contrasto con l’ipotesi voluta dagli Usa dell’Area di Libero Commercio delle Americhe (Alca). L’Fmi a Buenos Aires: aiuti in cambio del voto contro Cuba. Continue reading